Cardiologia

FIBRILLAZIONE ATRIALE E STENT, EDOXABAN CONFERMA EFFICACIA E SICUREZZA

Daiichi Sankyo ha annunciato oggi i risultati di ENTRUST-AF PCI, il primo ampio studio randomizzato per valutare l’efficacia e la sicurezza di edoxaban (LIXIANA®) in monosomministrazione giornaliera in associazione ad un inibitore P2Y12, rispetto a un regime terapeutico a base di antagonisti della vitamina K in associazione ad un inibitore P2Y12 e ad acido acetilsalicilico in pazienti affetti da fibrillazione ...

Read More »

CONGRESSO ESC: EDOXABAN SICURO NEI PAZIENTI ANZIANI CON FIBRILLAZIONE ATRIALE

Edoxaban (LIXIANA®) è efficace e sicuro per il trattamento della fibrillazione atriale non valvolare anche nei pazienti anziani e molto anziani, con o senza una storia pregressa di emorragia intracranica (ICH), con comorbilità e ad alto rischio cardiovascolare. A dimostrarlo è la bassa incidenza di sanguinamenti maggiori (inclusi ictus emorragico ed emorragia intracranica), che emerge dai primi dati real-world a ...

Read More »

Ipercolesterolemia e Diabete di tipo 2, risultati positivi per associazione di acido bempedoico/ezetimibe

Daiichi Sankyo Europa ha annunciato oggi i primi risultati positivi dello studio di fase 2 sulla associazione fissa di acido bempedoico / ezetimibe (noto anche come Studio 058) per il trattamento di pazienti con ipercolesterolemia e concomitante diabete di tipo 2. L’acido bempedoico in monoterapia ed in associazione con ezetimibe sono attualmente in corso di valutazione da parte dell’Agenzia Europea ...

Read More »

CARDIOLOGIA DIGITALE: VERSO SMART HOSPITAL E SMART HOME

Cerotti che rilevano l’elettrocardiogramma e tatuaggi in grado di trasmettere con sistema wireless il livello di glicemia del paziente. Queste alcune delle innovazioni applicate nella cardiologia e presentate nel convegno “Cardiologia digitale 2019” che si è tenuto a Roma il 9 e il 10 maggio. A partecipare, sono stati i professionisti della sanità: medici, infermieri, tecnici delle professioni. Ma anche ...

Read More »

SENTIRE IL RITMO DEL CUORE: DUE DITA SUL POLSO PER SALVARE VITE DALL’ICTUS CEREBRALE

In Italia oltre 1 milione di persone convive con le gravi disabilità causate da un ictus cerebrale che non toccano solo direttamente chi è stato colpito ma anche i famigliari e chi se ne fa carico. Secondo i dati della OMS-Organizzazione Mondiale della Salute l’ictus cerebrale è la seconda causa di morte nel mondo, in un terzo dei casi lascia gravissime invalidità. Uno spreco ...

Read More »

BACCO TABACCO ED EROS: MENO FUMO PIU’ SESSO PER IL CUORE SANO

L’Italia rischia di detenere un triste primato, ovvero quello del più alto indice di malattie cardiovascolari che rappresentano la principale causa di morte di tutti i decessi. Le raccomandazioni più frequenti riguardano un’attenzione particolare da porre al regime alimentare e allo stile di vita, che deve essere improntato ad una maggiore attività fisica e all’eliminazione di pratiche poco salutari come ...

Read More »