DOMENICA 25 MAGGIO A ROMA MEDTRONIC CORRE PER IL PARKINSON

 

L’azienda americana, leader mondiale dei dispositivi elettromedicali, supporta le tappe di Roma e di Monza della maratona internazionale Run For Parkinson

Sport e solidarietà a favore dei pazienti con Parkinson: in occasione di Project6, il programma internazionale a sostegno delle attività di volontariato, natoper rafforzarela condivisione dei principi improntati alla solidarietà e al benessere della comunità, Medtronic, azienda leader mondiale nel campo dei dispositivi medici, supporta quest’anno Italia Run For Parkinson, l’associazione che dal 2011 promuove anche nel nostro Paese Run For Parkinson, la maratona internazionale di sensibilizzazione sulla patologia, dedicata ai pazienti e alle loro famiglie.

 

L’iniziativa, partita ad aprile a seguito della Giornata Mondiale del Parkinson, malattia che in Italia colpisce 250.000 persone, prevede numerose tappe che proseguiranno fino a luglio in diverse città italiane. In particolare, Medtronic affiancherà attivamente i due appuntamenti più importanti: quello di Roma, che si svolgerà domenica 25 maggio dalle ore10.00 presso il Laghetto di Villa Ada e quello di Monza, programmato per l’8 giugno al Parco di Monza, coinvolgendo tutti i dipendenti nella corsa o in attività di volontariato presso gli stand e i punti di ristoro dell’associazione.

La diagnosi di Parkinson trasforma immediatamente la vita di chi ne soffre in una “corsa a ostacoli”. – dichiara Claudia MilaniPresidente di Italia Run For Parkinson – Con la Run For Parkinson che, ricordo, è gratuita, aperta a tutti e non competitiva, vogliamo, al contrario, far diventare la corsa un momento per esprimere la nostra volontà di vivere e non soccombere passivamente a un percorso già segnato dalla diagnosi. Medtronic, che quest’anno ha donato le pettorine, ci sta aiutando a realizzare questi obiettivi.”

Cos’è la Malattia di Parkinson:

La Malattia di Parkinson è un disturbo del sistema nervoso centrale caratterizzato dalla degenerazione di alcune cellule nervose situate in una zona profonda del cervello denominatasostanza nera. Queste cellule producono un neurotrasmettitore (dopamina) che trasmette messaggi ai neuroni in altre zone del cervello ed è responsabile dell’attivazione di un circuito che controlla il movimento. Oggi la malattia, la cui incidenza oscilla tra 1,9 e 22,1 nuovi casi l’anno per 100.000 abitanti, colpisce 6,3 milioni di persone nel mondo,dati destinati a raddoppiare entro il 2030, a causa dell’invecchiamento della popolazione. L’età media di insorgenza è di 60-65 anni circa, ma può presentarsi anche prima (i casi di Parkinson giovanile, tra i 20 e i 40 anni, sono circa il 10%).

 Cos’è Run for Parkinson:

Run for Parkinson nasce in Spagna nel 2010, da un’intuizione di un gruppo di malati di Parkinson, proprio come metafora degli ostacoli che quotidianamente i pazienti e le loro famiglie affrontano. Nel 2011 la manifestazione giunge per la prima volta anche in Italia, grazie ad A.I.G.P. (Associazione Italiani Giovani con Parkinson) dando vita a due grandi eventi che si tennero a Milano e Venezia. I numeri della manifestazione sono andati crescendo nel corso degli anni. Una manifestazione inarrestabile, che riunisce sempre più partecipanti a testimonianza del fatto che le persone affette da Parkinson non sono disposte a interrompere la loro marcia verso sfide sempre nuove. Se lo scorso anno infatti, la somma totale dei chilometri percorsi sarebbe stata pari alla distanza Terra-Luna, quest’anno l’obiettivo è ancora più ambizioso: infrangere la barriera del suono. La partecipazione è aperta a tutti e chiunque può decidere di correre o anche camminare, secondo le proprie possibilità. Per conoscere le singole iniziative basta collegarsi al sito http://www.run4parkinson.org/it/quando.html.

 Medtronic

Medtronic, Inc. (www.medtronic.com), con sede a Minneapolis, è leader mondiale nel campo dei dispositivi medici e, attraverso i suoi prodotti, permette di alleviare il dolore e migliorare la qualità della vita a milioni di persone in tutto il mondo.