EHEALTH, MICROSOFT PUNTA SULLE APP

Millelight entra a far parte delle oltre 2000 app di Windows dedicate alla Sanità e consente ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta
di accedere alle cartelle cliniche ovunque e in qualunque momento, recuperando efficienza e ottimizzando il servizio sanitario.
Microsoft Italia conferma l’impegno a supporto dell’eHealth, collaborando con il proprio ecosistema di Partner per promuovere la diffusione di tecnologie in grado di recuperare efficienza e migliorare il servizio sanitario, e presenta insieme a Millennium una nuova app per Windows 8 volta a ottimizzare il rapporto medico-paziente: Millelight. L’applicazione, dedicata ai medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta, consente di gestire in modo immediato la cartella clinica dei pazienti durante le visite domiciliari, offrendo la possibilità di consultare da remoto tutte informazioni cliniche utili e di aggiornarle ovunque e in qualsiasi momento attraverso tablet e smartphone.

Millelight intende semplificare la gestione a domicilio del paziente e grazie al Cloud Computing permette di allineare automaticamente i dati raccolti in mobilità al patrimonio informativo disponibile in ambulatorio. L’app offre vantaggi su due fronti, sia dal punto di vista clinico, sia dal punto di vista amministrativo: attraverso un’interfaccia estremamente intuitiva i medici possono inserire nuove diagnosi, prescrivere terapie e accertamenti e gestire informazioni essenziali quali peso e pressione, ma anche introdurre prestazioni (PPIP, ADI, ADP…), gestire certificati di malattia e verificare esenzioni.

L’app già disponibile su Windows Store si aggiunge alle oltre 2.000 app sviluppate da Microsoft e dai suoi Partner per il mondo della sanità e rappresenta un ulteriore esempio dell’impegno dell’azienda a collaborare con il proprio network di operatori IT radicati sul territorio per promuovere progetti di innovazione in Sanità e favorire l’eHealth, uno dei focus principali di Microsoft CityNext, l’iniziativa con cui s’intende contribuire alla diffusione delle Smart City. Puntare sulla sanità digitale significa infatti investire per avere città più sane e consentire alla Pubblica Amministrazione di recuperare efficienza, di ottimizzare l’uso delle risorse e di offrire un servizio sanitario migliore in uno scenario di crescente invecchiamento della popolazione e di maggiore diffusione di malattie croniche.

“Millelight s’inscrive nel complesso degli strumenti che, abilitando la digitalizzazione delle pratiche sanitarie, permettono di ottenere importanti efficienze. Investire in innovazione in tempi di Spending Review può sembrare controintuitivo, ma di fatto consente di conseguire risparmi da reinvestire per migliorare i servizi resi. In uno scenario di progressivo aumento della spesa sanitaria, che si stima raggiungerà nel 2050 oltre l’11% del PIL e su cui impatteranno malattie croniche e progressivo invecchiamento della popolazione, l’eHealth consente di controllare i costi e di migliorare l’accuratezza delle cure” – ha dichiarato Rita Tenan, Direttore della Divisione Pubblica Amministrazione di Microsoft Italia. “Il nostro Paese è purtroppo ancora in ritardo nell’utilizzo di soluzioni eGov e anche in ambito Sanità l’ICT rappresenta solo l’1% della spesa sanitaria complessiva (Osservatorio Netics – Federsanità ANCI, 2013). Ecco perché ci impegniamo per aiutare il mondo della Sanità a cogliere le opportunità offerte dall’eHealth: si stimano dai 5 ai 7 miliardi all’anno di risparmi possibili attraverso la digitalizzazione della Sanità pubblica (Netics – Federsanità ANCI). Attraverso la nostra strategia integrata di device e servizi, in cui rientrano anche le molteplici app sviluppate insieme ai nostri Partner in ambito Healthcare, miriamo infatti a migliorare la produttività di istituti sanitari e personale medico e il servizio al cittadino”.

“Sviluppando Millelight abbiamo voluto offrire un ulteriore supporto ai circa 18.000 medici che raggiungiamo con le nostre soluzioni per la sanità e che rappresentano oltre il 40% dei medici italiani. In questo modo intendiamo contribuire all’innovazione del servizio sanitario nazionale offrendo la possibilità di accedere in modo più semplice alla cartella clinica dei pazienti anche in mobilità e migliorando il servizio erogato durante le visite a domicilio. Le prime esperienze di utilizzo dell’app confermano l’importanza di continuare a investire in innovazione per semplificare il rapporto medico-paziente e migliorare l’efficienza e l’efficacia del servizio”, ha dichiarato Adriano Bossini, Direttore Generale di Millennium Srl.

“Gestire oltre mille pazienti e rispondere in modo puntuale alle esigenze di ognuno è un compito complesso e grazie alla nuova app di Millennium per i nuovi tablet Windows è possibile essere più efficienti ottimizzando i tempi durante le visite domiciliari e più efficaci offrendo un consulto maggiormente completo” – ha commentato Francesco Paolo De Liguoro, Medico di Medicina Generale dell’ASL Napoli 3 Sud e Presidente della MediCoop VESEVO. “Poter fare affidamento sulla cartella clinica dei pazienti facilmente accessibile attraverso smartphone o tablet permette di avere sempre chiaro il loro quadro medico e di fare diagnosi e prescrizioni più ragionate. Poter poi aggiornare la cartella e gestire certificati sul momento senza dover perdere tempo una volta rientrati in ambulatorio consente di ridurre le inefficienze e di poter dedicare più tempo ad altri pazienti, offrendo nel complesso un servizio sanitario migliore” – ha aggiunto Alessandro Politi, Medico di Medicina Generale dell’ASL della Città di Milano e Responsabile dell’Associazione Medici in Rete “Aldebaran”. I due medici stanno testando l’applicazione da qualche settimana, riscontrando già soddisfazione anche da parte dei pazienti.

Ulteriori informazioni sulle soluzioni di Microsoft per la PA e la Sanità sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.microsoft.com/italy/pubblicamministrazione/.