INCONTRO A BRUXELLES SU ANTIBIOTICORESISTENZA

Grazie all’Eurodeputato Eleonora Evi e al supporto trasversale di alcuni gruppi di Europarlamentari, ​il ​10 aprile 2019 presso il Parlamento Europeo a Bruxelles si terrà la conferenza: ​“SALUS, la centralità del paradigma salute”​. La conferenza internazionale è organizzata per ​dare risalto alla promozione della salute come pilastro centrale di un sistema sanitario sostenibile dal punto di vista umano, ecologico ed economico.
È sempre più importante e strategico sviluppare politiche di ​promozione della salute ​che permettano di migliorare il benessere dei cittadini europei e, al contempo, rendano i sistemi sanitari più sostenibili, riducendo ​l’incidenza delle malattie cronico-degenerative ​e delle loro complicanze, che hanno un peso preponderante sulla spesa sanitaria.
Due le macro aree della conferenza.
La prima approfondirà uno dei temi chiave all’attenzione delle politiche internazionali sulla salute: la ​resistenza antibiotica​ (AMR).
L’intervento del ​dott. Alberto Donzelli​, esperto di sanità pubblica, analizzerà alcuni comuni errori commessi sul territorio, che concorrono allo sviluppo delle AMR, e presenterà alcuni dati che mostrano il legame tra AMR e stile di vita. Illustrerà anche una condizione strutturale di base per avere un sistema sanitario orientato alla salute anziché alla malattia.
A seguire l’intervento della ​Dott.ssa Chiara Cusa ​metterà in luce, con il linguaggio della PsicoNeuroEndocrinoImmunologia, la relazione tra aumento delle infezioni e comportamento, avallando ulteriormente la necessità di identificare strategie per intervenire sullo stile di vita a 360 gradi.
A conclusione della prima sessione, l’intervento della ​naturopata Milena Simeoni approfondirà i fondamenti della Medicina Naturale come strumenti concreti nella promozione della salute e nello sviluppo di strategie di complementarietà tra medicina convenzionale e naturale. La trattazione trae fondamento dalle linee guida dell’OMS in materia di ​Medicine Tradizionali e Complementari ​(CTM) e tiene conto di una visione sistemica della salute individuale come inscindibile dalla salute ambientale e animale.
Nella seconda sessione interverranno i rappresentanti di alcune associazioni di naturopati (italiane, europee e mondiali) e i direttori didattici di scuole di naturopatia a livello europeo (Italia, Francia, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Germania, Svizzera, Polonia e Belgio) portando ​esperienze significative di integrazione delle CTM all’interno dei sistemi sanitari europei o nel mondo accademico.
L’evento sarà anche arricchito da interventi video di relatori di rilievo internazionale come:
● il ​Dr. Dennis Patrick O’Hara dell’Università di Toronto (Canada), tra gli autori del B​ enchmark for training in Naturopathy redatto dall’OMS e da Regione Lombardia;
● la ​Dra. ​Martha Pérez Viñas​, Nacional Director of Natural and Tradicional Medicine, Cuba;
● attendiamo conferma di un intervento anche da parte di un referente OMS del dipartimento per le Medicine Tradizionali.
La conferenza SALUS si concluderà con ​due proposte legislative legate ai temi trattati:
1) l’avvio di un nuovo ​Piano d’azione europeo di contrasto alla Resistenza Antibiotica (AMR) che si integri con quello già esistente e che si basi in misura preponderante sulla promozione di sani stili di vita e sul corretto impiego degli antibiotici anche nelle cure primarie;
2) il riconoscimento di una nuova figura professionale, l’​Operatore di Promozione della Salute (OPS) che possa collaborare, anche all’interno dei sistemi sanitari nazionali, per l’implementazione dei programmi di promozione della salute integrati.
Al termine della conferenza si avvierà il primo tavolo di lavoro che costituirà la rete europea a supporto di tali iniziative.
Chi è LUMEN
LUMEN è un network di realtà italiane no-profit e profit che da anni promuove sani stili di vita per una cittadinanza più responsabile nei confronti della salute propria ​e dell’ambiente; collabora con strutture sanitarie e socio-sanitarie per l’integrazione delle medicine complementari e tradizionali; realizza convegni ECM sull’integrazione tra medicina convenzionale e CTM; collabora con importanti aziende private nella formazione dei dirigenti e nella consulenza per la promozione della salute negli ambienti di lavoro; realizza progetti di ricerca nel campo della salute, anche in collaborazione con università.