LETTO PER VOI: LA FORZA DELLE PICCOLE IDEE

Jens Spendrup produttore di birra artigianale non troppo fortunato era andato a lavorare nell’impresa di famiglia alla fine degli anni sessanta, ma all’inizio degli anni settanta la crisi, l’inflazione e la disoccupazione in Svezia misero in crisi l’attività, tanto da portarla sull’orlo del baratro. Durante una cena con amici, complice una birra di troppo un amico dice a Jens se è disposto a riconvertire l’azienda per produrre e vendere la birra tedesca Lowenbrau, lo aveva chiesto a tutti tranne che a lui considerandolo troppo in difficoltà per prendere anche solo in considerazione la cosa. Invece Spendrup con l’incoscienza che solo l’ebbrezza dell’alcol può offrire si disse disponibile. Mentre agli amici sembrò un suicidio le previsioni di vendita non solo furono raddoppiate e poi triplicate ma lo svedese dovette acquisire nuovi stabilimenti per far fronte alla produzione. Il perché del successo della birra tedesca fu rinvenuto nell’uso da parte del cantante Rod Stewart che la rese un prodotto desiderabile.

 

Le parole della modernità sono innovazione, tecnologia, progresso, una spinta inesorabile in avanti verso un futuro accelerato. Parole chiave anche per i governi e le grandi imprese a cui questo sviluppo sembra delegato, eppure ad uno sguardo più attento sono le piccole idee a rappresentare il volano delle novità. Magnus Linqvist futurologo ed esperto di trend ribalta questa concezione e celebra il piccolo con un MINIfesto, una serie di scelte fatte da singoli individui non sempre nemmeno geniali. Una innovazione frutto della necessità, della capacità di adattarsi e di sopravvivere, di cogliere le occasioni che in cui talora si inciampa casualmente e di sfruttare la voglia di rivincita degli esseri umani quando cadono, sbagliano, falliscono. Possibile? Si, svela l’autore che racconta in maniera avvincente come anche dietro un Nobel ci sia una sorta di illuminazione e di epifania che spesso segue ad un lungo periodo di studi e perché no di fallimenti. E’ l’esegesi delle piccole idee che crescono sino a diventare grandi, che racconta attraverso continui cambi di scena in modo da rendere la lettura quasi una sequenza di immagini cinematografiche. Sullo schermo della nostra mente appaiono idee docili e selvatiche, selvagge, non addomesticate, sono quelle da perseguire, come un segugio sulla pista.

LA FORZA DELLE PICCOLE IDEE

Magnus Lindkvist

Roi edizioni

142 pp

Euro 19,00