REGINA ELENA E SAN GALLICANO: ARRIVA L’HAPPY HOUR RICERCA&CURA

La ricerca scientifica è il motore del progresso di una società, favorisce il benessere economico e migliora la qualità della vita delle persone. Occorre avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca ed in particolare far conoscere la figura del ricercatore “una persona normale che fa cose eccezionali”. Con questo obiettivo gli IRCCS Regina Elena e San Gallicano partecipano all’iniziativa in programma dal 23 al 30 Settembre “La notte europea dei ricercatori e settimana della scienza”, iniziativa promossa dalla Commissione Europea e alla 12°edizione.

 

Due gli appuntamenti di divulgazione scientifica promossi dagli Istituti:

  • il 26 Settembre (18-20) l’aperitivo scientifico “Happy Hour ricerca&cura”  presso l’atrio principale, dove saranno esposti poster illustrati dai nostri esperti per raccontare le aree di interesse dei nostri laboratori di ricerca. Si parlerà inoltre, tra un appetizer e l’altro dell’importanza di una alimentazione sana ed equilibrata nella prevenzione dei tumori e delle malattie della pelle, saranno proposte una serie di ricette sane e gustose con cibi le cui qualità benefiche contro queste malattie sono studiate. Cittadini, scuole e realtà del territorio potranno informarsi e gustare pietanze sane dai “nomi scientifici”.
  • Il 29 settembre seguite il Social Virtual Tour nei laboratori del Regina Elena e San Gallicano: dalle 9:00 del mattino e per tutto il giorno “andranno in onda”  video-racconti del lavoro dei nostri ricercatori sui canali social Youtube, Facebook, Instagram e Twitter degli Istituti. Ciceroni d’eccezione i direttori scientifici Gennaro Ciliberto per l’Istituto Regina Elena e Mauro Picardo per l’Istituto San Gallicano che guideranno il pubblico attraverso i laboratori con pillole di interviste video con i team leader della ricerca e della clinica. L’obiettivo èarrivare al grande e variegato pubblico dei social e accrescere la consapevolezza dell’importanza della ricerca clinico-scientifica per lo sviluppo culturale e sociale della  società.

 

“In un epoca in cui, anche e soprattutto attraverso il web, spesso l’informazione scientifica può mutare in disinformazione è importante che realtà cliniche di eccellenza si impegnino per iniziative come queste – dichiara Francesco Ripa di Meana, direttore generale degli IFO- mirate alla precisa e autorevole informazione e divulgazione.”

“La divulgazione scientifica – affermano Gennaro Ciliberto e Mauro Picardo, –  è uno strumento importantissimo per stimolare  l’opinione pubblica a una riflessione e a un confronto sul valore della ricerca clinico-scientifica, e a veicolare educazione alla salute, informazione corretta e cultura.”

 

Il progetto è coordinato da Frascati Scienza e realizzato con il supporto della Regione Lazio in collaborazione con Comune di Frascati, ASI, CINECA, CREA, ESA-ESRIN, GARR, INAF, INFN, INGV, ISPRA, ISS, Sapienza Università di Roma, Sardegna Ricerche, Università di Cagliari, Università di Cassino, Università LUMSA di Roma e Palermo, Università di Parma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università degli Studi Roma Tre, Università di Sassari, Astronomitaly, Associazione Tuscolana di Astronomia, Explora, G.Eco, Ludis, Osservatorio astronomico di Gorga (RM), Sotacarbo.

L’evento vede inoltre la partecipazione di: Associazione Eta Carinae, Cicap Lazio, Consorzio di Ricerca Hypatia, Engineering, Fondazione GAL Hassin di Isnello (PA), GEA, Giornalisti nell’Erba, FVA New Media Research, ICBSA, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano – IRCSS Roma, Matita Animata, Museo Geopaleontologico “Ardito Desio” di Rocca di Cave, Osservatorio Malattie Rare, Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, STS Multiservizi, Ass. Speak Science, Ass. ScienzImpresa,Tecnoscienza.it srl, The Document Foundation, Unitelma Sapienza, Università della Tuscia.

Altri partner di Frascati Scienza: Accatagliato, Associazione culturale Arte e Scienza, Associazione culturale Chi sarà di Scena, Associazione Amici di Frascati, Res Castelli Romani, Ma CSIS, AGET Italia, Comune di Grottaferrata, Istituto salesiano di Villa Sora.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Lazio, Parco Regionale dei Castelli Romani, Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini, Roma Capitale, Comune di Monte Porzio Catone.

La Notte Europea dei Ricercatori di Frascati Scienza è finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito della call MSCA-NIGHT-2016/2017 (Grant Agreement No. 722952).

Per il programma completo della manifestazione con il dettaglio dei giorni, orari e luoghi, visitare il sito: www.frascatiscienza.it/