Tag Archives: FIBRILLAZIONE ATRIALE

EUROPEO DI CARDIOLOGIA PRESENTATA LA NUOVA CONFEZIONE DI LIXIANA PER AUMENTARE L’ADERENZA

I pazienti con fibrillazione atriale (FA) che interrompono la loro terapia DOAC o non la seguono in modo ottimale, hanno un rischio significativamente maggiore di eventi cardiaci e cerebrovascolari maggiori o morte, rispetto ai pazienti che sono aderenti al trattamento. In Italia sono più di 157mila i pazienti con scarsa aderenza. Al Congresso ESC di Monaco Daiichi Sankyo presenta la ...

Read More »

LA FIBRILLAZIONE ATRIALE SI COMBATTE NEL ‘MONDO REALE’

Con la chiusura dell’arruolamento in Italia, è terminato ieri in Europa l’arruolamento del registro di ETNA-AF Europe (Edoxaban Treatment in routiNe clinical prActice – Atrial Fibrillation), uno dei due studi sviluppati da Daiichi Sankyo per raccogliere ulteriori dati sulla sicurezza del mondo reale e la pratica clinica del trattamento con LIXIANA® (edoxaban). Questo inibitore orale, selettivo del fattore Xa in monosomministrazione giornaliera, viene utilizzato per ...

Read More »

MEDICI MUSICISTI SUL PALCO DEL TEATRO GHIONE A ROMA CONTRO LA FIBRILLAZIONE ATRIALE

In Italia ancora troppi ictus sono causati da fibrillazione atriale (1 su 4) e questo legame continua ad essere spesso ignorato. Tornano quindi sul palco cardiologi e neurologi, insieme ad altri professionisti della salute, per la serata benefica all’insegna di informazione e musica supportata da Daiichi Sankyo Italia, che quest’anno sostiene il progetto di telemedicina della ONLUS “Insieme per un ...

Read More »

ICTUS SENZA CAUSA: PREVENIBILE CON MONITORAGGIO IMPIANTABILE, MA E’ USATO SOLO SUL 5% DEI CANDIDATI

L’ictus è una delle principali cause di mortalità e una delle principali cause di disabilità. Oltre 17 milioni di persone nel mondo sono colpiti da ictus ogni anno (200mila in Italia) e sei milioni sono le vite perse per questa patologia. Ogni due secondi qualcuno è vittima di un ictus, indipendentemente dall’età o dal sesso. Dietro questi numeri, però, ci ...

Read More »

GLI ICTUS NON SONO TUTTI UGUALI IL 30% SENZA CAUSA NOTA, SONO GLI ICTUS CRIPTOGENICI

Circa il 25-30% degli ictus ischemici (causati quindi da una ostruzione di un vaso cerebrale) che si verificano sono di origine sconosciuta e per questo chiamati ‘criptogenici’. La definizione criptogenico indica un ictus in cui esiste la dimostrazione della sua natura ischemica, ma la ricerca delle cause è negativa e sconosciuta perché transitoria e reversibile o perché non ben indagata. ...

Read More »

29 OTTOBRE GIORNATA DELL’ICTUS, I NUMERI DELLA MALATTIA

195.000 – Numero di ictus che si verificano ogni anno in Italia (pari alla popolazione di una cittadina come Biella o Massa Carrara) 2 secondi – Tempo medio che trascorre tra un ictus e l’altro nel mondo 20-25% – Ictus emorragici (con rottura di un vaso cerebrale) 75-80% – Quota di ictus ischemici sul totale (con chiusura/ostruzione di un vaso ...

Read More »